Terapie intensive, Gallera: “In Lombardia vicini a punto di non ritorno”