Salone libro, arriva la locandina: “Qui editore antifascista”