Philippe Daverio: “Salvini concreto, Di Maio una zucca”