Niente scrivania, troppa gente in casa: per molti didattica a distanza impossibile