Migranti, a Bologna i medici psicoterapeuti suonano la sveglia alla politica