L’appello di AiCS: “Sport a rischio collasso, i ristori non bastano”