I gestori delle funivie: “Governo assurdo sullo sci, vogliamo i ristori”