Editoria, Capezzone: “‘Likecrazia” cittadini e sinistra snob”