Dopo la divisione dell’Italia in fasce cala la fiducia nel Governo. I preferiti Conte e Speranza