Covid, lo storico: “Sembriamo aver smarrito l’idea della storia”