A Bologna Bonaccini rompe il silenzio: “Sto meglio”. E chiede uno sforzo collettivo